Gli spazi neutri

Luoghi  protetti, ospitali e sicuri: sono gli spazi neutri, assicurati ai minori che hanno assistito o subito maltrattamenti in casa.
Lo spazio neutro è organizzato e gestito da Cogesa, Cisa e Comune di Asti nel modo valutato come più opportuno a seconda dei singoli casi: è in questo luogo che si punta a favorire la relazione tra il bambino e il genitore maltrattante. Gli incontri vengono disposti dall’Autorità Giudiziaria che ne valuta l’opportunità stabilendo anche durata e  periodicità delle sedute.

In questi spazi, arredati in modo funzionale e animati da giochi e giocattoli, si disegna, si fa merenda insieme, mettendo al centro il benessere del bambino. Per questo agli incontri, che valorizzano la possibilità per l’adulto di riappropriarsi del proprio ruolo genitoriale, è presente l’educatore professionale: monitora l’andamento delle sedute, favorisce la comunicazione e vigila sulla sicurezza del minore.

 

Più in generale le attività rivolte alle famiglie, sviluppate con il sostegno di personale qualificato, costituiscono una parte importante degli interventi di Cogesa, Cisa e Comune di Asti: si spazia dalle campagne di sensibilizzazione su temi particolari alla gestione dei centri famiglia. Questi ultimi sono strutture che vedono nella famiglia il soggetto fondamentale per la formazione e la cura delle persone e l’ambito di riferimento per interventi riguardanti salute, educazione, sviluppo culturale e sicurezza sociale di ciascuno dei suoi componenti.