Codice rosso

Il Codice Rosso è legge

Tempi più veloci per denunce e indagini
Corsia preferenziale per denunce e indagini sui reati riguardanti la violenza domestica o di genere.
Il pubblico ministero dovrà ascoltare la vittima di violenza, molestie e stalking entro tre giorni dalla denuncia.
Per i reati sessuali la comunicazione della notizia di reato è data immediatamente anche in forma orale. Alla comunicazione orale dovrà seguire senza ritardo quella scritta con le indicazioni e la documentazione previste.

 

Denuncia
Dal momento della violenza sessuale subita la vittima ha tempo 12 mesi (e non più 6) per sporgere denuncia.

 

Pene aumentate
Carcere da 6 a 12 anni per la violenza sessuale.
Si considera aggravata la violenza in caso di atti sessuali con minori di 14 anni a cui è stato promesso o dato denaro.
Pene da un minimo di 8 a un massimo di 14 anni per la violenza sessuale di gruppo.
Carcere da 3 a 7 anni di carcere per i maltrattamenti contro familiari e conviventi.
Pena aumentata se il reato è commesso davanti a un minore, nei confronti di donne in stato di gravidanza o persone con disabilità.

 

Stalking
Si rischia il carcere fino a 6 anni e 6 mesi.

 

Volto sfregiato
Entra nel codice penale il reato di sfregio del viso.
Per chi causa lesioni permanenti al volto è prevista la reclusione da 8 a 14 anni e l’ergastolo se l’attacco determina la morte della vittima.

 

Revenge porn
La diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti diventa reato.
Carcere da 1 a 6 anni e multe fino a 15 mila euro per chi «dopo averli realizzati o sottratti, invia, consegna, cede, pubblica o diffonde immagini o video a contenuto sessualmente esplicito, destinati a rimanere privati, senza il consenso delle persone rappresentate».
La pena è aumentata se i fatti sono commessi dal coniuge, anche se separato o divorziato, o da una persona che è – o è stata – legata da una relazione affettiva alla persona offesa.

 

Allontanamento dalla casa familiare
Pene da 6 mesi a 3 anni per chi non rispetti l’obbligo di stare lontano dalla casa familiare o il divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla persona offesa.

 

Matrimoni forzati
Carcere da 1 a 5 anni (fino a 6 in caso di minorenni) per chi “induce un altro a sposarsi usando violenza, minacce o approfittando di un’inferiorità psico-fisica o per precetti religiosi”.
Il delitto è punibile anche se è commesso all’estero ai danni di un cittadino italiano o di uno straniero legalmente residente in Italia al momento del fatto.

 

Orfani di femminicidio
Viene riconosciuto un sostegno, anche economico, da parte dello Stato.

 

Scarica il testo della legge 19 luglio 2019, n. 69